Biografia

Il Parto delle Nuvole Pesanti ha finora realizzato 12 album, fondendo stili e linguaggi differenti, dall’etno-rock mediterraneo degli esordi, passando per la canzone d’autore, fino alla world music, avvalendosi della collaborazione di artisti come Claudio Lolli, Roy Paci, Teresa De Sio, Fabrizio Moro e di scrittori come Carlo Lucarelli e Carmine Abate (premio Campiello). Il suo live, portato su palchi importanti sia nazionali (come quello del Primo Maggio a Roma in diretta Rai3 e dellAriston di Sanremo con il Premio Tenco) che internazionali (come quelli di New York, Fortaleza, Bagdad, Londra, Berlino, Praga, Budapest), è un crocevia di suoni e liriche, ironia e allegria, miscelati a momenti teatrali e circensi.

Il Parto ha riscosso uno straordinario successo con il brano Onda Calabra, colonna sonora di “Qualunquemente” , film di Antonio Albanese, ottenendo la partecipazione al Festival del Cinema di Berlino e la nomination come migliore canzone al David di Donatello grazie alla quale ha ricevuto anche le congratulazioni al Quirinale da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il brano L’imperatore è stato considerato tra i mille brani più rappresentativi della storia della canzone italiana (Antologia della Canzone Italiana 1861-2011, Mondadori) e la canzone Giorgio ha avuto la nomination al Premio Amnesty International .

La band si è cimentata anche nel teatro con Roccu u Stortu dedicato agli orrori della prima guerra mondiale e Slum che racconta le periferie delle grandi città africane in viaggio verso la speranza occidentale. Per il cinema segnaliamo Doichlanda, squarcio sugli immigrati calabresi in Germania, I colori dell’abbandono, che affronta il tema dei paesi abbandonati e il film documentario Aléteia, scritto in collaborazione con gli studenti del Liceo scientifico di Strongoli (Kr) per raccontare la bellezza dei luoghi attraverso una “magica” storia d’amore di due ragazzi.

Di grande importanza sono anche i progetti culturali del gruppo che testimoniano il forte impegno sociale e civile della band. Di recente il Parto delle Nuvole Pesanti ha realizzato il progetto musiculturale Terre di Musica – Viaggio tra i beni confiscati alla mafia, con la collaborazione di Libera e pubblicato con un cofanetto contenente un libro e un dvd. Grazie a questo progetto il Parto è stato Testimonial della Carovana Internazionale Antimafia  partecipando a diverse tappe nazionali ed europee con concerti, reading, presentazioni del libro e proiezioni del film. Il progetto, è stato presentato nelle scuole, ed ha avuto lattenzione della Rai che gli ha dedicato un servizio sul Tg2 nonché linvito a presentarlo nel Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma in diretta su Rai3. 

Nel 2019 inizia la realizzazione del nuovo album dal titolo provvisorio di Sottomondi che tocca molti temi legati ai diritti fondamentali dell’uomo.